METODOLOGIA DIDATTICA

LEZIONE FRONTALE: Le lezioni e i seminari sono lo strumento privilegiato quando la finalità del momento formativo è costituita dalla trasmissione di concetti, informazioni e schemi interpretativi. Le lezioni frontali sono in generale uno strumento suggerito nei casi in cui i partecipanti all’attività formativa siano sprovvisti di elementi conoscitivi rispetto al contenuto trattato. A seconda delle diverse fasi e dei differenti contenuti, la lezione può assumere la forma di una lezione frontale o una modalità di insegnamento più interattiva, all’interno della quale il docente agisce da facilitatore del confronto e delle discussioni con e tra i partecipanti. 

ESERCITAZIONI DI GRUPPO: le esercitazioni tendono a stabilizzare e rafforzare le nozioni trasmesse durante la lezione ed hanno lo scopo di facilitare l’applicazione delle nozioni teoriche alla realtà lavorativa.
Il compito assegnato sarà inerente alla realtà lavorativa del partecipante in modo da rendere più efficace quanto appreso. 

BUSINESS CASE: questa tecnica consiste nell’affidare a un gruppo di persone il racconto fedele di un insieme di avvenimenti o di una situazione problematica e nel promuovere una discussione per analizzare il problema. L’obiettivo che la tecnica persegue è finalizzato a sviluppare la capacità di comprendere e valutare situazioni complesse, di individuare le possibili opzioni e di effettuare le scelte più adeguate alla soluzione dei problemi. 

OUTDOOR: gli obiettivi principali perseguibili attraverso la metodologia dell’outdoor sono:
·    Sperimentazione di un’azione di Team working
·    Miglioramento delle capacità di comunicazione
·    Verifica e miglioramento dell’attitudine al cambiamento
·    Sviluppo della leadership  

COACHING: Il "coaching" è una consulenza alla persona basata sulla progettazione e realizzazione di un lavoro a due (Coach e Coachee) e si traduce in un numero di colloqui periodici programmati in un determinato arco temporale. Si tratta, in pratica, di attivare un processo di analisi, riflessione e rielaborazione dei comportamenti manageriali. L'azione di consulenza non ha carattere valutativo né finalità di ordine terapeutico o clinico, ma si mantiene all'interno dei confini professionali di ruolo del cliente.
Il processo è guidato da un esperto di comportamento organizzativo che utilizza gli strumenti dell'osservazione focalizzata e del colloquio per restituire al cliente feedback sull'efficacia della sua azione, da confrontare con le percezioni del cliente stesso. La responsabilità del buon andamento dell'attività di Coaching è condivisa da entrambi, cliente e consulente.

ML TRAINING

    Via Sergio Forti, 23
00144 Roma // Italy

    +39 06 830 893 06
   +39 06 830 893 06

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.